News / News  Il tuo 5X1000 alla scuola di arte per ragazzi in difficoltà
24/03/2018 | News

Il tuo 5X1000 alla scuola di arte per ragazzi in difficoltà

Sostieni TERAPIA INSTRADA

Il tuo 5X1000 alla scuola di arte per ragazzi in difficoltà

Sostieni i progetti di constrasto al disagio giovanile con il tuo 5 per mille. Scrivi insieme a noi un nuovo finale per le storie dei nostri ragazzi. CF 92022860370

C'è chi pensa che i ragazzi in difficoltà abbiano una strada già segnata: diventeranno adulti emarginati. Non vogliamo che sia così. Con la tua donazione puoi sostenere TIS -TERAPIA INSTRADA, un progetto per adolescenti con bisogni psicoeducativi: un laboratorio artistico dove ritrovare fiducia in sè stessi e crescere, attivo a Bologna e in Emilia Romagna.

 

Ogni persona, ogni ragazzo è un mondo, un caso unico che differenti esperienze possono incrinare. Per questo, ogni ragazzo per essere aiutato deve essere compreso nella sua specificità. Andiamo incontro ai giovani adolescenti, la cui vita è stata intaccata da dolori e sofferenze, operando attraverso il consultorio, i progetti mirati attivi nelle scuole e le comunità riabilitative. In molti dei nostri percorsi, per entrare in relazione con il carattere, le qualità e le esperienze di ogni ragazzo, utilizziamo un linguaggio comune fondato sull’arte.

La Fondazione Augusta Pini ed Istituto del Buon Pastore Onlus opera sul territorio per comprendere e curare il disagio giovanile, attraverso attività cliniche orientate dagli insegnamenti di Freud e Lacan. La Terapia InStrada è un intervento specialistico e intenso, concentrato nel tempo, indirizzato ad adolescenti e giovani adulti segnati da una forte conflittualità familiare e da forme importanti di ritiro sociale. Il percorso ha lo scopo principale di riuscire a mantenere i ragazzi presso le proprie famiglie.

La STAV - Scuola di Teatro e Arti Videografiche crea attraverso l’arte un campo d’incontro e intervento, in cui fondare un legame e scrivere una storia di riuscita. Il linguaggio viene così definito e modellato caso per caso, realizzando attività nei settori della musica, l’arte espressiva, la danza, il cinema e le arti videografiche, il teatro.

Il lavoro artistico produce un oggetto che consente l’espressione del dolore soggettivo, permette al ragazzo di raccontarsi, ad esempio, con un testo rap, un filmato, un dipinto. Le attività della STAV sono strutturate in tre aree, ognuna delle quali ha una propria progettazione e una programmazione annuale autonoma: riabilitazione, formazione, produzione.